Morfopsicologia ed arte – Ritratto di Van Gogh

In questo articolo proponiamo  un’analisi morfopsicologica(1,3), del celebre pittore olandese Vincent Willem van Gogh   e la corrispondenza tra l’evoluzione morfopsicologica ed artistica di questo pittore.

La trasformazione del morfotipo ha portato di conseguenza a trasformazioni   della sua complicata psicologia da cui non è riuscito a venirne fuori. I conflitti interiori si sono acuiti nel tempo. Troppi erano gli antagonismi morfologici del viso(4,5,6) e quindi psicologici. Non sono stati integrati nella sua personalità, come succede allorquando sono di lieve entità. Ciò lo ha indotto al suicidio all’età di 37 anni. Parallelamente alla trasformazione delle strutture del suo viso  ed alla corrispondente psicologia  ,esamineremo la sua evoluzione artistica nel corso degli anni, a dimostrazione che  la Morfopsicologia,linguaggio extraverbale per eccellenza (7,8,9,10)e che non ha nulla a che vedere con la tramontata Fisiognomica, ci consente  di capire le espressioni artistiche,essendoci sempre una relazione  tra arte,morfologia(2),aspetti della personalità. Leggi tutto “Morfopsicologia ed arte – Ritratto di Van Gogh”

La Morfopsicologia per leggere ed interpretare il volto

Introduzione

Questa monografia  si propone di far conoscere i principi essenziali della Morfopsicologia , ovvero della relazione esistente tra aspetti della morfologia del viso e della personalità.fondata da Louis Corman in Francia nel 1937. Corman è stato il fondatore della Società Francese di Morfopsicologia e riuscì a farla inserire nell’ordinamenro universitario francese come Laurea. Leggi tutto “La Morfopsicologia per leggere ed interpretare il volto”

La Morfopsicologia per un ottimale rapporto Docente-Alunno

Introduzione

La conoscenza da parte dell’Insegnante dei principi fondamentali di Morfopsicologia può diventare non solo uno strumento utile per aiutare e capire meglio l’alunno,valorizzandone appieno le sue potenzialità, ma uno strumento di affermazione del ruolo dell’insegnante stesso. Appare scontato che l’Insegnante dovrà essere in grado di auto- inquadrarsi in uno dei principali morfotipi.  Solo dopo questa analisi dovrà avvicinarsi allo studente,sforzandosi di smussare,quanto più è possibile, le differenze morfopsicologiche che eventualmente dovessero esistere nei riguardi dell’alunno. Leggi tutto “La Morfopsicologia per un ottimale rapporto Docente-Alunno”

I Linguaggi Extraverbali “entrano” nelle Scuole

L’uomo ha bisogno, per la sua sopravvivenza, di uscire dall’isolamento e riconoscersi  in un gruppo, come succede agli animali. Dunque, deve poter comunicare. Ma questa funzione non significa solo articolare delle parole sviluppando dei complessi centri nervosi, ovvero non è sufficiente  un Linguaggio verbale. Esistono altre forme di comunicazione che ci aiutano a rapportarci con gli altri. Sono appunto questi i Linguaggi Extraverbali,importanti così come quelli verbali.  Ne citiamo solo  alcuni. Leggi tutto “I Linguaggi Extraverbali “entrano” nelle Scuole”

ANALISI MORFOPSICOLOGICA DI LUIGI XIV

Analisi a 23 anni
Notizie biografiche

Nacque il 5 settembre 1638 da LUIGI XIII di  Francia e da ANNA d’AUSTRIA dopo 23 anni di matrimonio nel castello di Saint-Germain en Laye. La sua nascita, pertanto, fu considerata  eccezionale, un dono di Dio. Da qui anche il suo nome di Luigi Deodato(dato da Dio).IL padre morì quando aveva appena 5 anni. Il potere, infatti, fu gestito dal cardinale italiano Mazzarino. Questi i fatti più salienti prima che divenisse re. Leggi tutto “ANALISI MORFOPSICOLOGICA DI LUIGI XIV”